La startup Rossi&Bossi si presenta a Emoving Days con il suo progetto Ondawagon

A Emoving Days parteciperà anche la startup italiana Rossi&Bossi.

L’azienda è nata tra Milano e la sponda piemontese del lago Maggiore con la volontà di dare un contributo non convenzionale alla mobilità sostenibile. Nasce così il progetto di Ondawagon: una eBike long-tail, versatile, solida e originale.

Il progetto Ondawagon

La mission è stata quella di dare vita a una cargo eBike con uno stile assolutamente originale. L’obiettivo è stato perseguito dall’architetto Federico Rossi dando forma alle diverse funzioni richieste da questa tipologia di veicolo, senza sottostare a condizionamenti formali dettati dai concept esistenti.

In piena libertà creativa, con unico vincolo la funzione, ha dato vita ad un nuovo concetto di eBike. I telai nella versione T e S si svincolano dalle geometrie classiche diventando oggetto multi-funzionale dedicato ad assolvere le nuove esigenze della mobilità sostenibile.

Ondawagon consente di trasportare persone utilizzando anche una seconda sella. Il modello è dotato di un portapacchi posteriore richiudibile, lunga superficie di appoggio, “gavoni” portaoggetti, supporto smartphone, portapacchi anteriore, ampie pedane posteriori con possibilità di integrare due borse più un trolley in coda. Anche la forma del supporto sella contribuisce all’ergonomia e all’originalità del design.

Al fine di integrare e rendere agevole il montaggio e l’utilizzo dei molteplici accessori, il telaio a doppia trave è stato dotato di un binario di ispirazione velistica.

Il lungo piano di carico diventa tratto distintivo dando vita all’onda che caratterizza il disegno. Tutte queste peculiarità e innovazioni si sono tradotte in ben tre brevetti, di cui due industriali e uno di design, a tutela del progetto.

©2021 SPORT PRESS SRL SB - PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY
crossmenu